la facciamo o no, 'sta cosa?

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: la facciamo o no, 'sta cosa?

Messaggio  Matilde il Mar Giu 21, 2011 3:40 pm

non ho usato nessun tono duro, ho detto che a mio parere stavi creando casino per niente.
a maggior ragione se comunque stai già facendo tu con filippo la mappatura!

Matilde

Messaggi : 14
Data d'iscrizione : 31.05.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: la facciamo o no, 'sta cosa?

Messaggio  michele barbolini il Mar Giu 21, 2011 4:13 pm

siori e siore ho recuperato la mail di gero e la metto qui. Diamoci dentro. senza picchiarci che io sono debole.

Il BIRRA (Bagarre Internazionale Riviste Alternative) vuole proporsi principalmente come strumento d'aggregazione delle realtà indipendenti della scena editoriale italiana, al fine di favorire l'incontro fra le diverse riviste e di diminuirne la dispersione sul territorio anche a favore dei potenziali lettori o di chi possa per qualsiasi ragione essere interessato a saperne di più.


Della Rivista Letteraria (che può essere cartacea o virtuale, ma impaginata in formato digitale) abbiamo grossomodo individuato tre caratteristiche:

- Contenuti letterari

- Lavoro redazionale finalizzato alla produzione di un numero

- Continuità (concetto relativo, non per forza applicabile al cartaceo)


Abbiamo intenzione di metterci dentro le riviste di fumetti e quelle di giornalismo illustrato come Mamma!, e a me sta benissimo Michele. Se hai notato, però, molti sul forum volevano comprendere solo riviste che fossero di natura letteraria.

Dovremmo trovare un criterio che eviti la dispersione, la scarsa identità e la genericità. Cose che spaventano molto i partecipanti, a quanto ho capito. Per questo, Michele, proporrei di cominciare con i soggetti che si sono spesi nella discussione sul forum (spesa di tempo ed energie mentali) e poi di inserire quelle che si basano su grafica e illustrazione in una sezione a parte. Fammi sapere cosa ne pensi.


Il concetto di alternative possiamo direttamente collegarlo a quello meno generico di indipendenti, dandogli lo stesso significato che ritroviamo nella musica indie: "indipendente, non appartenente alle major".

La Tempesta Dischi di Enrico Molteni è indipendente. La EMI no.

Parimenti, Il primo amore è indipendente. Alfabeta2 (finanziato da GEMS) no.

Ergo, la prima potrà aderire a pieno titolo al BIRRA e alle sue attività, da interna. Per le altre possiamo studiare una formula che assomigli all'affliliazione. Potrebbero partecipare a tutto, tranne alle decisioni interne. Parteciperebbero agli eventi, agli incontri, potrebbero benissimo far proposte, interfacciarsi con noi e interagire con i componenti del BIRRA. La differenza starebbe soltanto nelle decisioni interne: non penso sia il caso di dare il diritto di voto a realtà finanziate da aziende che hanno comunque come primo obiettivo il profitto. Granta (come le altre) potrà comunque continuare a partecipare agli eventi BIRRA e a tutte le altre attività.

Il sito dovrebbe raccogliere le riviste indipendenti della penisola e dovrebbe comprendere:
- Mappa delle riviste italiane , con conseguente collegamento a una pagina del sito che contenga la scheda completa della rivista.
- Calendario eventi: una cosa semplicissima, graficamente anche così http://www.mysocialweb.it/wp-content/uploads/2009/09/calendario.gif (se non vi va bene non fissatevi, è solo un esempio) dove chiunque potrà essere informato sugli eventi organizzati dagli aderenti, eventi singoli o collettivi che siano.
- Emeroteca virtuale (parallela a quella di Bookliners e che sfrutti quel sistema di ricerca di cui tanto si è parlato).
- Blog di contenuti

Oltre alle riviste letterarie cartacee, saranno contemplati alcune riviste online che ne abbiano i requisiti in ragione dei loro
- contenuti letterari
- attività redazionale
- costanza d'aggiornamento

Anche qui vale quanto detto sopra, ma con più forza: sappiamo bene che creare una rivista di qualunque natura sul web è molto più facile. Servono davvero dei parametri solidi.

Quello che differenzia le riviste online dalle riviste in formato esclusivamente digitale è:
1) L'attività redazionale:
- Le riviste online lavorano per implementare i propri contenuti di volta in volta.
- Le riviste in formato esclusivamente digitale lavorano invece in vista di un lavoro finale che confluisca in un numero unico.
2) La costanza d'aggiornamento:
- Le riviste online aggiornano costantemente la propria rivista-sito internet. Hanno spesso delle rubriche, pubblicano interviste, racconti, estratti di romanzi. In questo caso la costanza d'aggiornamento risulta essenziale per essere considerati una rivista (casi esemplificativi sono Scrittori Precari, Brown Bunny Magazine, Archivio Caltari).
- Le riviste in formato esclusivamente digitale aggiornano invece il sito a proprio piacimento, concependolo spesso più come una vetrina atta a comunicare con i propri lettori o con altri utenti, dato che la centralità del proprio lavoro 'sta nei singoli numeri prodotti. In questo caso la costanza d'aggiornamento risulta non essenziale, risultando rilevante solo quando non vi siano segni tangibili dell'attività della rivista in termini di produzione di un singolo albo.

La formazione di una REDAZIONE servirà a decidere con più precisione:
- Parametri di ammissione al BIRRA (e quindi anche il discorso sulle altre riviste da inserire)
- Le sezioni del BIRRA website
- Criteri di pubblicazione sul blog di contenuti

Sul blog si inizierà col pubblicare gli eventi. In particolare:

Eventi della singola rivista affiliata al BIRRA

Eventi collettivi delle riviste affiliate al BIRRA

Entrambi gli eventi farebbero già parte del calendario di cui sopra, e sul blog sarebbero espressi in maniera più esaustiva.
Di questi eventi potremo inoltre postare poi dei riassunti o cronache allegando foto, video e altri multimedia inerenti l'evento.
Consolidato questo, la redazione concorderà attentamente i veri e propri contenuti che il blog dovrà trattare: discussioni, temi letterari interessanti, post tematici etc... ma questo non appena si saranno raggiunte gli altri, succitati obiettivi prioritari: prima bisogna rodare, poi ingraneremo le marce.

Le riviste partecipanti al BIRRA, inoltre, si impegnano a mettere sul proprio sito internet e all'interno di ogni numero della propria rivista, il marchio BIRRA, come segno d'appartenenza al "consorzio".

Quello che adesso ci interessa è definire intanto questa che chiamiamo globalmente una policy comune per iniziare a muoverci.
Concordato tutto, faremo partire i succitati progetti e ognuno potrà cominciare ad aggiornare il blog con i propri eventi, in base alla policy che verrà pubblicata sul sito.

Attualmente hanno aderito alla redazione:
I - Michele Barbolini (BIRRA)
II - Matilde Quarti (Follelfo)
III - Enrico Piscitelli (MRT)
IV - Gero Micciché (El Aleph)
V - Matteo B. Bianchi ('tina)
VI - Andrea Masotti (Traghetto Mangiamerda)
VII - Pippo Balestra (Costola)
VIII - Clara/Iuri (GenerAzione)

S'attendono le risposte di:
Argo
Prospektiva
Progetto Babele
Colla

Riviste che comunque parteciperanno al BIRRA, a prescindere dalla presenza o meno in redazione.
C'è da osservare che, mentre Progetto Babele nella persona di Marco Roberto Capelli (one man magazine) si è espresso su vari punti ma non si è ancora sbilanciato riguardo la sua presenza in redazione, le altre tre non hanno nemmeno un componente iscritto al birraforum.
Bisognerebbe, dunque, contattarle e chiedergli esplicitamente. Oppure cominciare con la redazione per come si verrà a configurare domenica e partire dalla prossima settimana con le attività.

Ovviamente non prendere queste informazioni come "monolitiche", le ho desunte io da quelle che mi sembrano le linee comunemente condivise dai contrastanti discorsi fatti finora. Quanto ho scritto non rappresenta perfettamente "la mia linea" (sulle riviste di fumetti, ad esempio, sono d'accordo con te; ma bisogna introdurre agli altri questi concetti con cautela, evitare di "confonderli" o "spaventarli" col concetto di «grande calderone», che è quello che più temono).
Ho provato quindi a riassumere un po' l'essenziale di quanto detto e spero di essere stato esaustivo.


michele barbolini
Admin

Messaggi : 14
Data d'iscrizione : 31.05.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: la facciamo o no, 'sta cosa?

Messaggio  enrico il Mar Giu 21, 2011 4:25 pm

@Matilde:
meglio "fare casino" che non fare nulla. l'idea di procedere alla mappatura, per esempio, è nata proprio come estensione della discussione su mrt. keep cool!

enrico
Admin

Messaggi : 51
Data d'iscrizione : 30.05.11

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: la facciamo o no, 'sta cosa?

Messaggio  piloro il Mer Giu 22, 2011 12:21 am

Orbene.
E' arrivato il frutto della corrispondenza, che non è esattamente un manifesto o uno statuto, ma MOLTO meglio così, intanto:
mi pare che abbiate raccolto in maniera abbastanza esaustiva le idee venute fuori fin qui,
sulla base di queste adesso -più che redigere le Tavole della Legge- elaboriamo i parametri su cui condurre l'attività di qui in avanti.
Con la costante consapevolezza che nulla è intoccabile, quindi senza ansie.

Provo a proporre ciò che ne desumo io, partendo da una domanda che mi faccio così, a mo' di mente-locale:
a che minchia serviamo noi? ovvero chi ci crediamo di essere? ovvero chi siamo? ovvero cosa facciamo?
Sembrano quattro domande, ma no, è una.

Ecco,
partendo dalle linee buttate giù dalla diade,
mi pare che la nostra attività possa riassumersi in questi punti,
che butto giù a mia volta senza un ordine preciso, un po' per come l'ho capita un po' per come la propugno:
- siamo pulviscolari creature riunite sotto l'etichetta "B.I.R.R.A." (ci si distingue dal marchio-birra nel sito e nel cartaceo, e da un piccolo neo sulla natica sinistra)
- facciamo attività di informazione, relazione, talentscoutismo nel territorio "riviste indipendenti" (valga la definizione data)
- può far parte di noi, proprio di noi nella stanza dei bottoni, chiunque rientri nella definizione data di "riviste indipendenti". E l'allargamento (figlio del talentscoutismo) è continuo, potenzialmente infinito.
- interessano il nostro raggio d'azione (informazione, relazione), d'altronde, anche riviste o entità che sfuggono tale definizione.
- i mezzi con cui gestiamo tale attività sono nel web: il forum, il blog, l'emeroteca online (tre luoghi ancora in costruzione); nel mondo: il birra, i birrini, ogni manifestazione fenomenica in cui possiamo palesarci e palesare, la rete di emeroteche reali.
- siamo bellissimi
- il forum è fondamentalmente la tana della redazione. qui si discute di tutto.
- il blog è una finestra in cui tutti i componenti della redazione (previo vaglio nel forum) possono pubblicare.
- nel blog ci finiranno: news delle riviste, news collettive del B.I.R.R.A., riassunti o cronache audiovisive di tali news, forse altro afferente al territorio "riviste indipendenti".
- annessi del blog: calendarietto con eventi & mappetta con tutte le riviste individuabili sul suolo nazionale.
- l'emeroteca online si comporrà di un opac di ricerca e di una sezione (bookliners) per sfogliare le riviste online.
- gli eventi a cui parteciperemo nel mondo come singole riviste auspicabilmente porteranno acqua al comune mulino-B.I.R.R.A.
- ci impegnamo a organizzare ogni tanto eventi collettivi, anche non tutte le riviste-birra, birrini cabaret vario. Annuale e fisso sarà invece il B.I.R.R.A., a cui andremo tutti pena improperi e scudisciate.
- tentiamo ogni rivista nel proprio territorio di pertinenza di creare e gestire un nodo-emeroteca reale.
- siamo davvero bellissimi.

...
Poi in realtà ho già in mente cose che contraddicono o modificano alcuni punti,
ma ecco, questa intanto è una possibile bozza di "policy comune per iniziare a muoverci".
La butto lì.

Forse non ho capito niente.

_________________
Michele Barbolini è uno del Mangiamerda.
Tenta di nasconderlo, ma l'odore è inequivocabile.
avatar
piloro
Admin

Messaggi : 51
Data d'iscrizione : 30.05.11
Località : Verona

Vedi il profilo dell'utente http://iltraghettomangiamerda.blogspot.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: la facciamo o no, 'sta cosa?

Messaggio  Michele T. il Mer Giu 22, 2011 1:56 pm

Dico la mia brevemente.
Il primo "manifesto" mi sembra più adatto ad un confronto interno tra noi, che abbiamo portato avanti la discussione finora; una piattaforma operativa a nostro uso e consumo, non tanto un manifesto che può essere pubblicato sul sito per chiarire la posizione "birra". Il "manifesto" a mio avviso dovrebbe essere più breve, più agile e più diretto.

Attendo nuove.
avatar
Michele T.

Messaggi : 21
Data d'iscrizione : 31.05.11
Località : Milano

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: la facciamo o no, 'sta cosa?

Messaggio  piloro il Mer Giu 22, 2011 2:25 pm


ma.. infatti!
forse ho inteso male io, ma per ora non è più importante stabilire dei binari -sia pur provvisori- per cominciare ad attivarci veramente?
mi pare che il riassunto di michele/gero vada in quella direzione, e io ho cercato di seguirla, proponendo la mia visione.

un vero e proprio manifestino, da appendere all'uscio diciamo, può anche arrivare in un secondo momento.
intanto pronunciamoci tutti su riassunto e linee-guida, tentiamo di non far durare secoli il dibattito,
e cominciamo finalmente a fare!

no?

_________________
Michele Barbolini è uno del Mangiamerda.
Tenta di nasconderlo, ma l'odore è inequivocabile.
avatar
piloro
Admin

Messaggi : 51
Data d'iscrizione : 30.05.11
Località : Verona

Vedi il profilo dell'utente http://iltraghettomangiamerda.blogspot.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: la facciamo o no, 'sta cosa?

Messaggio  Michele T. il Mer Giu 22, 2011 2:37 pm

Probabilmente ho capito male io, allora.
Credevo che fossiamo ormai - e faticosamente - già giunti al passo successivo, ossia quello di creare un documento presentabile per tutti gli utenti esterni sulla base dei nostri sproloqui dell'ultimo mese.
Beata innocenza (la mia).
avatar
Michele T.

Messaggi : 21
Data d'iscrizione : 31.05.11
Località : Milano

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: la facciamo o no, 'sta cosa?

Messaggio  piloro il Mer Giu 22, 2011 2:54 pm


no, beh, allora: può darsi che effettivamente il duo gero-michele,
che effettivamente se non sbaglio parlava di uno "statuto", abbia ancora da postarlo qua.
e che la mail messa da michele sia solo un assaggio della cosa in fieri.
Invito lorsignori a chiarire, e, se già c'è sia pur in bozza, a non indugiare ulteriormente nel mettere qua lo statuto.

ciò detto, beh,
non sarei così sicuro che siamo già -fattivamente- al passo successivo.
Ossia: son convinto che non dobbiamo aspettare un "manifesto" per cominciare a operare,
(quello servirà soprattutto per gli esterni che si interfacceranno),
ma... abbiamo già cominciato ad attivarci veramente?
siamo tutti d'accordo con le linee d'azione che ho proposto?

mmm... l'impressione mia è che ancora stiamo (giustamente) tentennando sulle modalità della nostra esistenza,
questioni molto più logistico-meccaniche che identitarie.

Ecco: di queste tentavo di tirare le fila.
Se invece ritenete che sia tutto già placido (e quindi che i puntarelli da me elencati siano effettivi),
bien, ci siamo: cos'altro ci frena dal cominciare i giuochi?


Io capisco male perché così detta il mio statuto.

_________________
Michele Barbolini è uno del Mangiamerda.
Tenta di nasconderlo, ma l'odore è inequivocabile.
avatar
piloro
Admin

Messaggi : 51
Data d'iscrizione : 30.05.11
Località : Verona

Vedi il profilo dell'utente http://iltraghettomangiamerda.blogspot.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: la facciamo o no, 'sta cosa?

Messaggio  generazionerivista il Sab Giu 25, 2011 12:34 pm

abbiamo tirato giù quello che ha postato michele b. e piloro, quindi tempo di leggerlo nel weekend e replichiamo.
per quanto riguarda l'aggregatore - raccoglitore delle riviste io (Clara) sono d'accordo con Matilde, o meglio, ero d'accordo sul fatto di prendere la cosa con calma perchè quello che vogliamo fare è bello grosso come impegno ed anche lungo da lavorare.

Ma detto ciò noi abbiamo accettato di aiutare Enrico e di partecipare su MRT quindi lunedì o martedì batteremo un colpo per i nuovi lavori. E proseguiamo anche convinti col BIRRA eh, sia chiaro.
avatar
generazionerivista

Messaggi : 54
Data d'iscrizione : 31.05.11
Località : Brescia-Milano-Roma

Vedi il profilo dell'utente http://www.generazionerivista.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: la facciamo o no, 'sta cosa?

Messaggio  piloro il Dom Giu 26, 2011 9:50 am


alour..
sono andato direttamente alla fonte (barbolinz) per svelare l'arcano:
in effetti a quanto pare:
- la mail che ha incollato qua NON È il manifesto: è una bozza in itinere. Ma...
- il lavoro sul manifesto vero e proprio (qualcosa da mettere sulla pagina del "chi siamo", breve e comprensibile) è in stallo.
- corollario della precedente: gero pare essere sparito.

Quindi ecco, tempo permettendo mi ci metterei pure io.
Non mi pare un'impresa titanica, a questo punto, fare un sintetico ritratto del chi, del cosa e del come.
Ma ecco: stando così le cose, se CHIUNQUE volesse prendersi la briga e provare a buttar giù due righe, precedendo me michele e gero, sarebbe ottima cosa. Poi le si emenda tutti insieme qua, in scioltezza, in sinergia.


***********

Ciò detto,
i punti che io ho elencato sopra erano evidentemente un'altra cosa:
una sorta di "vademecum" ad uso interno, per delineare le modalità della nostra azione (per come li desumevo sempre dalla bozza di michegero, e dalle discussioni di queste settimane, e dalle frattaglie dei miei polli).
Su questi, ribadisco, invito tutti a pronunciarvi.
Per poi passare senza ulteriore indugio all'azione!

_________________
Michele Barbolini è uno del Mangiamerda.
Tenta di nasconderlo, ma l'odore è inequivocabile.
avatar
piloro
Admin

Messaggi : 51
Data d'iscrizione : 30.05.11
Località : Verona

Vedi il profilo dell'utente http://iltraghettomangiamerda.blogspot.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: la facciamo o no, 'sta cosa?

Messaggio  generazionerivista il Lun Giu 27, 2011 10:44 am

Questo si può fare eccome.
Strano che Gero sia sparito...mah!
avatar
generazionerivista

Messaggi : 54
Data d'iscrizione : 31.05.11
Località : Brescia-Milano-Roma

Vedi il profilo dell'utente http://www.generazionerivista.com

Tornare in alto Andare in basso

il manifesto

Messaggio  piloro il Ven Lug 01, 2011 7:13 pm


_________________
Michele Barbolini è uno del Mangiamerda.
Tenta di nasconderlo, ma l'odore è inequivocabile.
avatar
piloro
Admin

Messaggi : 51
Data d'iscrizione : 30.05.11
Località : Verona

Vedi il profilo dell'utente http://iltraghettomangiamerda.blogspot.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: la facciamo o no, 'sta cosa?

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum